News

Quattro progetti italiani tra i vincitori del Premio dell'Unione Europea per il Patrimonio culturale / Europa Nostra Award 2018

Banner con i protagonisti del premio

Quattro progetti italiani tra i vincitori del Premio dell'Unione Europea per il Patrimonio culturale / Europa Nostra Award 2018

Bruxelles/L'Aia, 15 maggio 2018 - Questa mattina la Commissione Europea ed Europa Nostra hanno annunciato i vincitori del premio dell'Unione europea per il patrimonio culturale / Europa Nostra Awards 2018.
29 vincitori provenienti da 17 paesi diversi hanno ottenuto un riconoscimento in 4 categorie: conservazione, ricerca, contributi esemplari ed istruzione, formazione e sensibilizzazione.
Per contribuire all'Anno europeo del patrimonio culturale 2018, l'edizione di quest'anno ha prestato particolare attenzione al valore aggiunto europeo dei progetti selezionati nel campo del patrimonio culturale

Tra i 29 vincitori ci sono anche quattro eccellenti risultati italiani:

  1. Conservazione collaborativa del Mosaico absidale della Trasfigurazione nella Basilica del Monastero di Santa Caterina, Sinai, EGITTO/GRECIA/ITALIA (categoria conservazione).
  2. l' Associazione dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia (categoria "contributi esemplari").
  3. la Campagna "Rinascere dalle Distruzioni", ideata nel 2016 dall'associazione Incontro di Civiltà (categoria "educazione, formazione e sensibilizzazione").
  4. L'iniziativa italiana Monumenti Aperti dell'associazione culturale Imago Mundi Onlus (categoria "educazione, formazione e sensibilizzazione).

"Il patrimonio culturale in tutte le sue forme è una delle principali ricchezze d'Europa: costruisce ponti tra le persone e le comunità e tra il passato e il futuro. Svolge un ruolo fondamentale per la nostra identità europea e dà impulso allo sviluppo sociale ed economico. Mi congratulo con i vincitori del premio dell'Unione europea per il patrimonio culturale / Europa Nostra Awards 2018 e con i loro team per il lavoro eccezionale e innovativo che hanno svolto. Grazie al loro talento e al loro impegno molti tesori del patrimonio culturale europeo sono stati salvaguardati e rilanciati e, cosa ancor più importante, il loro lavoro consente alle persone provenienti dai contesti più diversi di scoprire, esplorare e conoscere da vicino il nostro ricco patrimonio culturale, nel pieno spirito dell'Anno europeo del patrimonio culturale che celebriamo nel 2018" ha affermato Tibor Navracsics, Commissario europeo per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport

"Mi congratulo vivamente con i 'campioni del patrimonio culturale' che sono stati selezionati come vincitori del premio dell'Unione europea per il patrimonio culturale / Europa Nostra Awards di quest'anno. Siamo profondamente colpiti dalle eccezionali competenze, creatività e generosità di così tanti professionisti, volontari e sostenitori di tutta Europa nel campo della conservazione del patrimonio culturale. Meritano tutto il nostro apprezzamento e ulteriore sostegno, e sono la prova tangibile del fatto che il patrimonio culturale è ben più di un ricordo del nostro passato: è la chiave per comprendere il nostro presente e una risorsa per il nostro futuro. Dobbiamo quindi cogliere l'occasione offerta dall'Anno europeo del patrimonio culturale per riconoscere il valore che il nostro patrimonio culturale condiviso riveste per il futuro dell'Europa!" ha affermato Plácido Domingo, il famoso cantante lirico e Presidente di Europa Nostra

I vincitori dell'edizione 2018 saranno premiati durante la cerimonia ufficiale, che si terrà il 22 giugno a Berlino durante il primo vertice del patrimonio culturale europeo. In quest'occasione saranno annunciati i sette vincitori dei Grand Prix (ciascuno dei quali riceverà 10.000 €) e il vincitore del premio del pubblico.

Il Premio per il Patrimonio culturale dell'Unione Europea / Europa Nostra Award è stato lanciato nel 2002 dalla Commissione Europea in partnership con Europa Nostra, la federazione pan-europea per il Patrimonio culturale. Fondata nel 1963, è oggi riconosciuta come la rete più rappresentativa e influente del patrimonio in Europa ed è cofinanziata da Europa Creativa.
Ogni anno Europa Nostra ci fa scoprire delle storie. Tra quelle del 2018 troviamo, per esempio:

  • il restauro di una chiesa bizantina in Grecia, con la sua serie unica di affreschi risalenti all'VIII e al IX secolo, reso possibile da una cooperazione tra organizzazioni greche e svizzere;
  • lo sviluppo di un nuovo metodo di conservazione del patrimonio culturale delle dimore storiche europee, nato dalla collaborazione di cinque istituzioni in Francia, Italia e Polonia;
  • la dedizione di una rete internazionale di ONG che da oltre 30 anni si impegna a salvaguardare Venezia;
  • La creazione di un programma di istruzione pubblica che offre a tutti i bambini e i giovani finlandesi l'opportunità di interagire con il proprio patrimonio culturale e può servire come fonte di ispirazione per altre iniziative simili in tutta Europa.

Se volete conoscere altre storie, andate sul sito web di Europa Nostra e votate online i vostri 3 progetti preferiti per assegnare il premio del pubblico.

Buona lettura.


I loghi dei partner del Premio

Marzia Santone

15 Maggio 2018 - © Creative Europe Desk Italia

© Copyright 2013-2018  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.