News

Progetti di cooperazione europea – call 2017: online i risultati

13 i progetti italiani selezionati

Immagine di Nicoletta Orsomando, ex annunciatrice RAI

Progetti di cooperazione europea – call 2017: online i risultati

Venerdì 28 aprile l’EACEA ha pubblicato i risultati della call 2017 sui progetti di cooperazione europea e l’Italia è il paese che ha il numero più alto di progetti finanziati in tutta Europa.
Tra pochi mesi inizieranno nuove avventure per gli 81 progetti selezionati, fatte di mobilità oltre i confini nazionali, capacity building e audience development, la grande innovazione di Europa Creativa.


TUTTO È INZIATO...

Tutto è iniziato a settembre 2016, quando l’EACEA ha pubblicato una delle call più ambite del Programma Cultura di Europa Creativa.

Venti giorni dopo abbiamo organizzato in tempi record NO PARTNER, NO PARTY, VOL. 3, l’unico e inimitabile infoday sui progetti di cooperazione: 250 operatori culturali hanno affollato l’aula magna del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Roma Tre. Sono state 5 ore non stop tra application form, budget form, testimonial di progetti finanziati – Alberto Pagliarino con Caravan Next e Alessandra Capezzuoli Ranchi con In_NovaMusEUm - e special guest come Vera Gheno dell’Accademia della Crusca, Simone Pacini del blog fattiditeatro e Andrea Natella, esperto di guerrilla marketing, per riflettere sul sottile legame tra cultura e social media.
Il duro lavoro del Creative Europe Desk Italia è continuato nel mese di novembre fino alla temuta 
scadenza del 23/11/2016.


E POI?

Dopo circa 5 mesi l’EACEA pubblica i risultati e queste sono le nostre statistiche per voi.
Cominciamo.
Per la call 2017 sono state inviate 548 application, di cui 430 per la piccola scala e 118 per la larga scala. La Commissione Europea ne ha co – finanziate 81: 66 per la piccola scala e 15 per la larga scala, provenienti da 24 paesi europei, per un budget totale di 35.489.570,8 EUR.
Per la piccola scala l’Italia è al primo posto con 11 progetti co – finanziati, seguita da Slovenia (7 progetti), Belgio, Spagna e Francia (6 progetti) e Germania (4 progetti).

Per la larga scala il Belgio è al primo posto con 3 progetti co – finanziati, seguita da Italia con 2 progetti co – finanziati insieme a Olanda e Spagna.


I NUMERI DELL’ITALIA

13 progetti co – finanziati  insieme a 46 organizzazioni culturali tra capofila e partner rappresentano davvero un ottimo risultato, il più alto di tutta Europa. C’è da dire, però, che la proporzione tra progetti italiani inviati e selezionati in Italia è da diversi anni non molto alta, sia a causa del contesto competitivo della call, sia a causa di quella che noi definiamo “tendenza last minute”: un progetto europeo richiede tempo e collaborazione con i partner. Le improvvisazioni non portano mai in Europa. Questa la dura verità.

Ad ogni modo, la percentuale del budget italiano1 sull’EU grant è del 13.20%, altro dato importante.


LA PROSSIMA CALL?

Purtroppo non possiamo anticiparvi quando sarà pubblicata, perché tutto dipende da un processo di negoziazione a Bruxelles. Senza sbilanciarci troppo, prevediamo che dovrete aspettare l’autunno. Se non avete fatto in tempo a partecipare alla seconda call, o se solo adesso scoprite questa meravigliosa opportunità che vi offre l'Europa, mettevi subito al lavoro e ricordatevi di passare da noi, di seguirci su sito web, newsletter, social e di partecipare ai nostri infoday.

Per concludere, facciamo i nostri complimenti a chi inizierà questa meravigliosa avventura, a chi si è impegnato, ma non ce l’ha fatta per uno o pochi punti e a tutti coloro che, in generale, sono stati protagonisti della call più attesa del 2016 per il settore culturale e creativo.

Progetti di cooperazione: risultati call 2017
Progetti di cooperazione: approfondimenti

  1. Per budget italiano intendiamo il budget allocato a un capofila italiano: il dato completo, infatti, prevede che il budget totale sia diviso tra i partner in Europa.

Marzia Santone

1 Maggio 2017 - © Creative Europe Desk Italia

© Copyright 2013-2016  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.