News

Progetti di cooperazione: consigli last minute sulla prossima scadenza

Icona raffigurante una sveglia

Progetti di cooperazione: consigli last minute sulla prossima scadenza

Manca ormai quasi una settimana alla prima scadenza per i progetti di cooperazione del Sottoprogramma Cultura, prevista per il 5 Marzo 2014 ore 12:00 (vale solo per l'eForm; per l'application package fa fede il timbro postale).

Alcuni dei nostri utenti ci hanno detto che hanno "sentito in giro" che la scadenza sarà prorogata. Non è assolutamente vero. Anzi, come vi consigliamo ogni anno, cercate di non inviare l'eForm all'ultimo minuto. Se dovessero esserci dei problemi, vanificherete interi giorni di lavoro sul vostro progetto.

Se, invece, state facendo davvero una corsa contro il tempo per presentare il vostro progetto entro il 5 Marzo pensando che sia l'unica ed ultima scadenza, vi sbagliate.

La call di cooperazione avrà una cadenza ciclica per tutta la durata del programma. Quindi ogni anno finanziario verrà pubblicata una nuova call (gli obiettivi e le priorità rimarranno invariati) come segue: pubblicazione della call a Luglio, con scadenza la prima settimana di Ottobre.

La prossima scadenza è dunque Ottobre 2014, non Marzo 2015! Per evitare ogni dubbio consultate la nostra timeline che verrà costantemente aggiornata.

Ecco quindi il primo dei nostri consigli.
Di seguito ne trovate degli altri, che potrebbero esservi utili per la vostra sopravvivenza negli ultimi giorni. Vi preghiamo di leggerli per evitare di "affollare" il servizio help-desk del Creative Europe Desk Italy – Ufficio Cultura.

  1. budget form: il budget form per i progetti di cooperazione aveva un bug nel capitolo 1 (voce 1.10 "other") e il 12 Febbraio è stato uplodato un nuovo template. Se avete già compilato tutto il form prima della data indicata (difficile, ma tutto può succedere) e avete riscontrato dei problemi potete scrivere all'EACEA e allegare il budget per le modifiche. In caso contrario utilizzate l'attuale form scaricabile alla seguente pagina: http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/calls/call-eac-s16-2013-cooperation_en.htm
  2. firme, firme, firme!!!!!
    Per essere sicuri sulle firme e sui documenti da inviare per ogni partner, consultate sempre la check list che trovate nell'ultima pagina della guide for applicants. Questo è l'unico documento che, se incorniciato alla parete e letto attentamente, vi consentirà di non sbagliare.
    In ogni caso (lo chiedono in molti…), ricordatevi che la Declaration of Honour va firmata solo dal coordinatore e che il cooperation agreement va firmato da project leader e da tutti i partner del progetto.
    Ricordatevi anche che al momento non occorrono firme originali. Queste saranno richieste solo in caso di selezione.
  3. "Il mandate non è un documento scrivibile!!!!!". Ok, stampatelo e usate la penna.
    Il mandate, inoltre, deve essere scannerizzato e firmato da organizzatore e partner. L'importo da inserire è relativo alla quota di cofinanziamento che ogni partner mette a disposizione del progetto.
  4. Bilancio: deve inviarlo soltanto il coordinatore del progetto se è solo se è un ente privato (solo in caso di total grant maggiore di 60.000 EUR).
  5. Legal entity: è un documento che deve essere compilato da project leader a dai partner del progetto. Va caricato sul Participant Portal.
  6. Activity report: deve essere inviato da project leader e partners e può essere in italiano. Se volete essere davvero precisi, inviate una sintesi in inglese (solo in caso di total grant maggiore di 60.000 EUR).
  7. Se avete problemi con i programmi dei vostri template, prima di dare l'allarme, controllate di avere installato sui vostri computer Windows Office 2010 e l'ultima versione di Adobe Reader.
  8. La lista aggiornata dei paesi eleggibili per la call 2013 la trovate esclusivamente al seguente link:
    http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/documents/calls/eligible-countries.pdf
  9. La lista è stata aggiornata da poco, dal momento che i paesi extra UE devono firmare un protocollo di intesa con la Commissione. I negoziati sono quindi in continuo aggiornamento.

Per tutte le domande sulla call di cooperazione siamo sempre disponibili on line, attraverso l'area ticket della nostra riservata @CreativeSpace durante gli orari di lavoro. Dall'apertura della call abbiamo risposto davvero a tanti ticket e il sistema funziona correttamente.

Se proprio non resistete dall'alzare il telefono potete chiamarci, ma solo durante gli orari di help desk telefonico.
Buon lavoro!

Lo staff del Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura

Marzia Santone

24 Febbraio 2014 - © Creative Europe Desk Italia

© Copyright 2013-2018  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura Logo del MIBAC

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.