News

La Commissione Europea lancia una call per gestire il nuovo premio europeo per la musica contemporanea

La Commissione Europea lancia una call per gestire il nuovo premio europeo per la musica contemporanea

C'era una volta il premio EBBAs

Molti di voi lo ricorderanno come EBBAs - European Borders Breakers Awards, il premio europeo cofinanziato da Europa Creativa che per 15 anni ha dato visibilità a tanti artisti emergenti che hanno portato la loro musica oltre i confini nazionali.
Stromae, Gabriel Rios, Hozier, Of Monsters and Men, Mumford & Sons, Aurora, Disclosure, John Newman, C2C, Tokio Hotel, The Script, Years and Years, Robin Schulz, Carnival Youth, MØ e Selah Sue, Dua Lupa sono solo alcuni dei nomi premiati negli ultimi anni.


Qualcosa è cambiato...la musica muove l’Europa?

Da ottobre 2017 qualcosa è cambiato, perché il parlamento Europeo ha adottato un’azione preparatoria per il settore musicale europeo, che sarà implementata nel 2018 dalla Commissione Europea. Stiamo parlando di Music Move Europe.

Di cosa si tratta?
A differenza di MEDIA, l’altro programma di Europa Creativa che supporta il settore audiovisivo, il Programma Cultura non ha degli schemi di cofinanziamento automatici per l’industria musicale, per esempio produzione, distribuzione, digitale. Dal 2015 la Commissione Europea sta cercando di analizzare le esigenze del settore musicale in Europa per disegnare una nuova strategia, ossia“Music Moves Europe”, che dovrebbe essere la base del successore di Europa Creativa dal 2021. Si tratta di un processo che tiene conto di un settore che genera 25 miliardi di euro di entrate per anno in Europa e che è iniziato con una fase di dialogo con gli stakeholder a fine 2015 in Belgio (se siete curiosi, potete leggere l’AB Music working group report).

Tra le sfide più importanti dell’Europa nel settore musicale troviamo:

  • la distribuzione offline e online.
  • La promozione e circolazione degli artisti e del loro repertorio.
  • Il capacity building per gli artisti che devono competere in un mercato globale.
  • L’esportazione della musica europea in altri paesi.

Una call per gestire il nuovo premio europeo per la musica pop e contemporanea

Da questo contesto nasce la necessità della Commissione Europea di pensare a un nuovo premio. Quello che ci ha accompagnato fino allo show del 2018 a Gronigen promuoveva la diversità della musica europea e degli artisti emergenti.
Ma un premio per la musica potrebbe fare di più. Per esempio:

  • sostenere l’industria musicale e rafforzare l’identità europea, la creatività e una democrazia partecipativa;
  • dare una risposta concreta ai bisogni degli artisti europei e dei loro fan.

La creazione, la produzione, la distribuzione e il consumo della musica sono molto cambiati negli ultimi dieci anni. Basta pensare a nuovi canali di distribuzione grazie al digitale, a nuovi modelli di business. Il settore musicale europeo, però, è rimasto frammentato e si è poco adattato al digitale e alle sue potenzialità. Per questo motivo il nuovo premio non dovrà soltanto premiare nuovi artisti, ma supportarli per internazionalizzare le loro carriere nel nuovo ecosistema musicale.

Per partecipare alla call c’è tempo fino al 21 aprile 2018. Se siete enti pubblici o privati legalmente registrati in Italia, o se siete un consorzio, e volete organizzare e gestire il nuovo Premio Europeo per la musica contemporanea 2019 - 2021, trovate il testo completo del bando qui.

Link utili:
Bando
Sito web EBBAs
Music Moves Europe
Opening remarks - Preparatory Action on music - launch event

Marzia Santone

1 Marzo 2018 - © Creative Europe Desk Italia

© Copyright 2013-2018  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura Logo del MIBAC

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.