News

And the winner is...progetti di cooperazione: on line i risultati della call EACEA 32/2014. Italia al primo posto per la cooperazione su piccola scala

Illustrazione raffigurante la scritta 'And The Winner Is'

And the winner is...progetti di cooperazione: on line i risultati della call EACEA 32/2014. Italia al primo posto per la cooperazione su piccola scala

Come promesso sul nostro “muro” di Facebook, ecco un’analisi firmata Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura sui risultati della call più gettonata dell’anno: i progetti di cooperazione europea di Europa Creativa (call EACEA 32/2014).

La call è stata pubblicata a Luglio 2014. Su 603 progetti inviati da tutta Europa la Commissione Europea ne ha finanziati 80, tra piccola e larga scala, per un budget totale di 35.345.041 euro. L’Italia ha ottenuto un ottimo risultato, che è anche il riflesso del lavoro del nostro ufficio, con 11 progetti selezionati su 134 inviati.

Per la piccola scala sono stati finanziati 64 progetti su 476: in Italia sono stati selezionati 9 progetti su 101 per un totale di 1.794.043 euro. L’Italia è al primo posto per il numero di progetti selezionati su piccola scala, seguita da Francia, Regno Unito (8 progetti selezionati), Belgio e Germania (6 progetti selezionati).

Grafico raffigurante il budget destinato ai progetti di piccola scala, divisi per Nazione

Per la larga scala, invece, sono stati finanziati 16 progetti su 127: in Italia sono stati selezionati 2 progetti su 33 per un budget totale di 2.626.770 euro. L’Italia si trova al terzo posto per il numero di progetti selezionati su larga scala insieme a Belgio e Paesi Bassi. Al primo posto troviamo la Francia (4 progetti selezionati) e al secondo posto il Regno Unito (3 progetti selezionati).

Grafico raffigurante il budget destinato ai progetti di larga scala, divisi per Nazione

Facciamo i complimenti a tutti i progetti italiani selezionati presentati da: Associazione Culturale Margine Operativo, Provincia di Forlì-Cesena, Fondazione "Gustav Mahler Musica e Gioventù", Centro Diego Fabbri, PAV snc, Fondazione Aquileia, Onestage performing arts project, Università degli Studi di Milano, Comune di Cividale del Friuli, Flyer communication srl eTeatro Stabile delle Arti Medioevali- Società Cooperativa.

Cosa dire a chi non è stato selezionato? Non tutto è perduto. Sicuramente partecipare a un bando europeo rappresenta sempre un momento di crescita e di apprendimento. Come dimostrato dai risultati, il contesto europeo per la call sui progetti di cooperazione è molto competitivo e vengono selezionati soltanto i progetti che hanno un forte impatto europeo e una carica innovativa e creativa.

L’Italia nel 2014 ha inviato 59 progetti in più rispetto al 2013 e questo rappresenta, sicuramente, sia la voglia di mettersi in gioco in Europa (per fortuna), sia la difficoltà nel reperire finanziamenti alternativi (purtroppo). Non dimentichiamo che tra le cause principali che incidono sulle numerose candidature inviate dall'Italia c’è la tendenza "last minute" alla presentazione di un progetto, ossia la convinzione che si possa costruire un progetto europeo in una sola settimana (se avete tempo leggete la Storia di un'application finita male).

La prossima call sui progetti di cooperazione europea è prevista per Luglio 2015, con scadenza ad Ottobre 2015. Se non avete fatto in tempo a partecipare alla seconda call, o se solo adesso scoprite questa meravigliosa opportunità che vi offre l'Europa, mettevi subito al lavoro e ricordatevi di passare da noi: obiettivi e priorità della call rimarranno invariati

Risultati call EACEA 32/2014
Progetti di cooperazione europea

Marzia Santone

15 Aprile 2015 - © Creative Europe Desk Italia

© Copyright 2013-2018  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura Logo del MIBAC

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.