Infoday

NO PARTNER, NO PARTY Vol. 4
L'infoday sui progetti di cooperazione di Europa Creativa

Roma, 4 dicembre 2017 - 9:00/14:00

PROGRAMMA

9:00 REGISTRAZIONI
9:30 SALUTI DI BENVENUTO

Leila Nista, Coordinatore Creative Europe Desk Italia - MiBACT

9:45 PER COMINCIARE: LAVORO, CULTURA E FELICITÀ. IL LAVORO VI RENDE FELICI?

Il progetto di cooperazione "A manual on work and happiness"
Carla Esperanza Tommasini, Direttore Artistico Pergine Spettacolo Aperto
Linda Valenti, Ufficio Stampa - Progetti Europei per l'Arboreto - Teatro Dimora

Il lavoro vi rende felici? Siete più felici se lavorate o non lavorate? Il lavoro dà una soluzione alla felicità collettiva? Quale sarà il futuro del lavoro? Cosa possiamo imparare dal lavoro degli artisti?

10.00 PER CONTINUARE: I PROGETTI DI COOPERAZIONE EUROPEA 2018 E L'IDENTIKIT DEL CANDIDATO PERFETTO

Marzia Santone, Project Officer Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBACT

10:15 LE PRIORITÀ IN AZIONE: MOBILITÀ INTERNAZIONALE, AUDIENCE DEVELOPMENT E CAPACITY BUILDING.
UNA PRESENTAZIONE A PIÙ VOCI INSIEME AI PROGETTI FINANZIATI E NON
  • Lo studio "Engage Audiences"
    Cristina Da Milano, Presidente ECCOM
  • Il progetto di cooperazione "Performing Gender - Dance Makes Differences"
    Daniele Del Pozzo, Direttore Artistico Gender Bender Festival
  • Il progetto "LIV.IN.G - Live Internationalization Gateway"
    Carlotta Garlanda, Project Manager culturale

Spiegheremo le 5 priorità della call insieme ai protagonisti dei progetti finanziati, attraverso una presentazione partecipata. La rilevanza è un criterio fondamentale per l'ideazione e l'implementazione del progetto ed è una meta che non bisogna mai perdere di vista.

11:15 AL LAVORO: CRITERI DI VALUTAZIONE E MINI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL'eFORM

Marzia Santone, Project Officer Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBACT

L'eForm non è solo una questione di tecnica, ma anche di strategia, visione e collaborazione con i partner. Durante questa sessione impareremo a non cadere nella trappola delle tante insidiose domande del formulario, legate ai criteri di valutazione.

12:00 Pausa
12:15 COMUNICAZIONE, CULTURA, SOCIAL MEDIA
  • Comunicare un progetto europeo: il caso di Performing Gender
    Federico Borreani, BAM! Strategie Culturali
  • Il progetto TWLetteratura: il social reading comincia dalle persone
    Cristiana Cabodi, Associazione Culturale Twitteratura
  • Comunicare oggi: farsi capire da chi non è d'accordo
    Bruno Mastroianni, filosofo, docente di comunicazione, giornalista, social media manager di trasmissioni RAI

Il piano di comunicazione è, spesso, il tallone d'Achille degli operatori culturali o almeno di quelli che si avvicinano a Europa Creativa. Tappa obbligatoria per chi vuole scrivere un progetto, viene di solito sottovalutata. Facebook, Twitter o Instagram, per esempio, sono usati senza una strategia digitale e possono mettere in pericolo la valutazione del progetto.
Ma c'è di più: la comunicazione è importante anche per chi ha un progetto già finanziato. Cosa succede dopo? I social media si possono trasformare in bacheche impolverate o in cinguettii in cui parla il burocrate di turno. “I mercati sono conversazioni”, recitava la prima tesi del Cluetrain Manifesto prima dell'avvento del web 2.0: il mondo della cultura, senza hashtag improvvisati e spot promozionali, dovrebbe parlare di più al suo pubblico, creare una relazione, sopprimere la distanza tra culture diverse.

13:00 GRAN FINALE: AL LAVORO COL BUDGET FORM E CONSIGLI LAST MINUTE PER SOPRAVVIVERE ALLA SCADENZA DELLE ORE 12

Marzia Santone, Project Officer Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBACT

Scrivere un progetto vuol dire anche descrivere in maniera analitica i costi. E i costi possono essere eleggibili o non eleggibili: un errore di valutazione può mandare in fumo il budget form per sempre. Sarà un finale impegnativo e utile per progettare un budget form coerente con le attività del progetto e le voci dei capitoli di spesa.

13:30 DOMANDE: LA PAROLA AL PUBBLICO
14:00 FINE
© Copyright 2013-2016  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.